Fare spazio sotto al serbatoio rotativo di un Ducati Monster (pro montaggio serbatoio cromo)

Come si evince dal titolo l’obbiettivo era fare spazio per il montaggio del mio nuovo serbatoio cromo che dovevo montare sul monster. Gli spazi “concessi” dal serbatoio rotativo (i più recenti) sono decisamente maggiori di quanto non fossero nelle vecchie versioni del monster in quanto la batteria nei vecchi modelli era montata perpendicolarmente al suolo praticamente appoggiata all’airbox.

Questa era praticamente la situazione di partenza con la disposizione ovviamente per il serbatoio rotativo, il nuovo che invece proviene da un 900ie cromo va a toccare in diversi posti, più di quanti me ne aspettassi. Segue qualche foto…
Così è come sarebbe in origine (avevo già staccato qualche filo):

Così come sotto ancora NON si chiude (proprio così anche senza la batteria non si chiude!):

Così invece finalmente va in appoggio ma… manca un po’ di robina (!):

Gira che ti riprilla alla fine ho provato con la batteria alleggerita della Turntech dal peso e ingombri ridotti e sono riuscito a mettere il serbatoio in posizione disponendo come segue centralina e batteria:

Come si può vedere dalle foto sopra lo scopo principale è abbassare il telaietto e spostare quanto più avanti possibile il gruppo batteria/centralina a causa del diverso disegno del “sotto-serbatoio”.

Prima di tutto mi sono procurato un po’ di staffette del Brico per fare il primo supporto fissato al cilindro verticale. La forma ovviamente non si trovava in commercio ma con un paio di martellate, “pinzate” e qualche foro di trapano sono riuscito a modellarle:

Qualche prova di “posizionamento” giusto per vedere se così ci sta e, finalmente, sembra di si:

Ora si trattava di fare il piano, avevo preso qualche pezzo di alluminio da modellare sempre dal Brico poi mi è capitato sotto mano questo vecchio pezzo di un PC (un tappo per uno slot di un harddisk) e mi è venuta l’ispirazione…

Sotto con Dremel, lima e quant’altro…

Posizionamento del piano sulle staffe. Ho riutilizzato due dei quattro gommini originali del portabatteria (si vede meglio dalla penultima foto) che ho fissato sulle staffe, poi ho avvitato a sua volta il piano a questi due gommini. Per il resto il piano appoggia sui prigionieri superiori dove sono avvitate le staffe:

Messo un piccolo ripiano di gomma…

E infine rimontato il tutto… e vi assicuro che anche così ci sta veramente di misura:

La centralina è fissata con un solo bullone e deve stare in quella posizione perchè mettendola sia in orizzontale che in verticale toccherebbero i connettori. I fusibili sono fissati da una parte con un bulloncino sul telaio e dall’altra con una fascetta, non sembra ma sono comunque accessibili, basta spostare un po’ i fili li davanti.. Alla fine c’è stata anche la Power Commander che non era in quella posizione ma stava sul traliccio all’altezza del perno del serbatoio dove non mi era mai piaciuta, lì invece mi gusta un sacco di più.
Batteria e Power Commander come si può vedere sono fissate da una fascetta. Non ho dovuto allungare nessun cavo ma, anche se alla fine sembra una soluzione banale, ci ho messo veramente tanto a studiare quella sistemazione per dover modificare il meno possibile e fare un qualcosa di reversibile.

Adesso mi sono rimaste da sistemare un paio di finezze ma finalmente oggi abbiamo potuto fare un giretto di prova, ed infine, dopo un anno e passa, ecco il risultato finale:

Infine un ringraziamento ai “bruti” del Team desmodromico.com per certe dritte e per il supporto morale 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *